Fascia Porta Bebè o Marsupio per Neonati: la migliore fascia porta bebè, fascia mei tai, marsupio ergonomico neonato, come scegliere e dove comprare

Fascia Porta Bebè o Marsupio per Neonati: la migliore fascia porta bebè, fascia mei tai, marsupio ergonomico neonato, come scegliere e dove comprare.

Recensione e opinioni del miglior Marsupio Ergonomico Neonato e della miglior Fascia Porta Bebè, una scelta tra la fascia mei tai e il marsupio ergonomico, il più adatto in base all’età. Come si usa, se e quando è utile, confrontando i pro e i contro, dove comprarlo su Ebay o su Amazon.

Marsupio Ergonomico Neonato

Uno degli oggetti che si osservano appena avuto un bambino per il trasporto del bebè, dopo il passeggino, la carrozzina, l’ovetto, è il marsupio ergonomico neonati.

Scegliere un marsupio ergonomico neonato può diventare una operazione non sempre semplice, spesso per l’ansia che prende ogni nuovo genitore dovuti anche alla inesperienza e alla voglia di voler dare fin da subito sempre il meglio per il proprio figlio.

Esistono ormai in commercio diversi tipi di marsupio ergonomico, una infinità di modelli con peculiarità diverse e caratteristiche differenti, ma differenza sostanziale è tra:

  • Marsupio ergonomio
  • Marsupio a fascia

Quale dei due scegliere, tra il marsupio, quello classico tanto per intenderci, fatto a modello di zaino anteriore con spalline e contenitore per il bambino, proprio come la mamma canguro, o il ben più etnico marsupio a fascia, che anni fa si osservava con stupore solo dalle africane, ma che a diritto ha preso posto anche tra gli europei, soprattutto nei paesi del nord dove sicuramente c’è più attenzione al rispetto dell’ambiente e pertanto all’uso di prodotti e materiali naturali.

Quest’ultime però hanno bisogno di un po’ di esperienza su come adoperarle e fissare bene il neonato senza rischiare di perderlo.

Inizieremo la nostra analisi dal più comune e preferito dagli italiani marsupio neonati ergonomico, ci soffermeremo sui dettagli per orientare la scelta migliore dipendente dall’uso e le necessità. Verificheremo quando usarlo, fino a quale mese di vita o fino a che peso del bambino.

Marsupio Neonati 

marsupio ergonomico neonatiIl marsupio ergonomico per neontati è ormai di diritto entrato a far parte del corredo delle neo mamme e neo papà, che sempre più spesso e volentieri lo usano per il trasporto del proprio figlio.

Non a caso i neo papà amano trasportare il proprio bebè sul marsupio frontale, non solo per la comodità, ma per instaurare con il neonato un rapporto intimo simile a quello sperimentato dalla mamma ancora durante il periodo della gravidanza.

Quindi i primi due pregi dell’utilizzo del marsupio ergonomico neonati sono la comodità, si hanno sempre le mani libere e il peso del bambino viene distribuito sulle spalle, e il contatto fisico, quasi intimo, con il bebè.

La prima differenziazione del marsupio ergonomico neonato è la posizione: frontale, cioè trasportare il bambino tenendolo frontalmente sulla pancia, o indossando il marsupio come uno zaino e quindi trasportando il bambino di spalle. Questa ultima posizione, anche se più comoda, è la meno consigliata perché si perde il controllo, soprattutto visivo, del bambino.

In alcuni momenti e situazioni è preferibile l’uso del marsupio invece del classico passeggino che risulta più ingombrante, ma non può e non deve sostituirlo, soprattutto non può sostituire la culla, poiché la posizione assunta dal bambino nel marsupio non consente la stessa comodità che avrebbe il bambino steso sul lettino della carrozzina.

La scelta si deve quindi orientare su alcune caratteristiche principali, tra cui:

  • Ergonomicità
  • Adattabilità
  • Comodità
  • Comfort

Vediamole assieme una ad una.

ERGONOMICITA’

Per ergonomicità si intende il miglior mutuo adattamento tra l’utilizzatore e il marsupio, quindi dipende dal modello.

ADATTABILITA’

Per adattabilità si intende la capacità del marsupio di conformarsi alla crescita del bambino, quindi alla possibilità di utilizzarlo nei diversi periodi di crescita.

COMODITA’ e COMFORT

La comodità deve essere intesa sia per il genitore sia per il bambino

Molti modelli in commercio consentono di sistemare il bambino in diverse posizioni: frontale, di schiena o anche laterale.

Quale posizione scegliere dipende da molteplici fattori, prima di tutto il comfort e non c’è una regola base da rispettare, ma ogni utilizzatore, sia esso il bambino o il genitore ne predilige una in base all’esperienza.

Il comfort per il bambino è determinato anche dalla presenza o meno della imbottitura nello schienale e la larghezza della seduta che deve essere almeno di 20 cm in modo tale che il bambino possa tenere le gambe aperte, ma non divaricate, giusta quella apertura che favorisca anche la crescita corretta delle ossa del bacino.

Marsupio neonato: come indossarlo, 3 posizioni

Vediamo nel dettaglio le tre differenti posizioni più diffuse:

  • Frontale
  • Sulle spalle
  • Laterale

La posizione frontale è di fatto la più diffusa poiché è la più facile da indossare e quella che consente di tenere sott’occhio il neonato. Per assumere questa posizione è sufficiente indossare il marsupio davanti, introdurre il piccolo facendolo appoggiare per bene alla spalliera del marsupio e al proprio petto. Questa posizione è preferibile se il bambino è addormentato o si sta per addormentare.

L’alternativa è quella di indossare sempre frontalmente il marsupio ma inserire il bambino con la schiena a contatto del proprio petto e il petto appoggiato alla spalliera del marsupio, questo permette al bambino di vedere il mondo mentre camminate. Questa posizione è preferibile se il bambino è sveglio.

Si consiglia la posizione frontale, da quando il bambino è in grado di rimanere dritto autonomamente con la testa, poiché nella maggior parte dei casi il marsupio è privo di un supporto per la testa del neonato.

La posizione di schiena o sulle spalle, modello zaino, è indicata per bambini un po’ più grandi e di maggior peso, da sei mesi in su. Questa posizione richiede però l’aiuto di qualcuno per infilare il bambino nel marsupio una volta indossato a zaino.

La posizione laterale è una variante che si adatta bene anche per i bambini molto piccoli, infatti è detta a culla proprio per la posizione che assume il neonato, una posizione molto simile a quella dell’allattamento. Infatti si può utilizzare il marsupio come strumento per favorire la comodità durante l’allattamento. Questa posizione consente di avere un contatto visivo bambino-genitore e nel contempo di godersi un pochino anche il mondo.

Marsupio Neonato: quale scegliere

Tra le caratteristiche che influiscono sulla scelta del marsupio ergonomico neonato rientrano sicuramente i materiali usati; trattandosi di un articolo per neonati è fondamentale che il materiale usato sia di alta qualità. Il rivestimento deve essere in cotone anallergico, essendo a contatto con la pelle del bambino, ma contemporaneamente fresco per non irritare la pelle delicata del bambino e consenta una traspirazione in tutte le stagioni. Un valore aggiunto è la lavabilità del rivestimento esterno così da igienizzare periodicamente il marsupio.

Un dettaglio da controllare è il peso massimo trasportabile, cioè fino a quanti kg si può trasportare un bambino senza incorrere in rischi. Più che la fascia di età, quindi, la distinzione la fa il peso. Esistono in commercio marsupi che possono supportare un peso massimo anche di 20-25 kg.

Infine, come tutti i prodotti per bambini, oltre ad essere sicuri devono anche essere pratici, duttili, quindi suggeriamo di verificare sempre la tenuta e la possibilità di essere regolate delle bretelle.

Marsupio Neonato Migliore dove comprarlo

marsupio neonato migliore dove comprarloSu Amazon esiste una ampia scelta di marsupio ergonomico neonato, dal più semplice a quelli più evoluti staccabili in più parti.

Da segnalare il marsupio di nuova generazione con seduta. Questo marsupio ergonomico neonato, oltre a prestarsi per l’uso classico nelle tre diverse posizioni, è dotato anche di un morbido seggiolino che oltre a sostenere comodamente il bambino, dispone al suo interno anche di una utile e capiente tasca.

Il seggiolino è separabile con struttura in PVC e seduta in 3D mesh foam. Nel suo interno il seggiolino può fungere da portabiberon e le tasche elastiche laterali sono comodi e utili portaoggetti.

Fascia Neonato Migliore

Pur avendo la stessa funzione, la fascia neonato si differisce tantissimo dal marsupio, ed è difficile mettere a confronto il marsupio con la fascia neonato valutando quale dei due sia migliore, dipende dalle abitudini e dalle situazioni.

Diciamo che prima di tutto la fascia può essere preferita al marsupio nei primissimi periodi di vita del neonato poiché consente di tenere il bambino in diverse posizioni e a strettissimo contatto con il corpo del genitore.

La fascia essenzialmente è un pezzo di stoffa unico, senza cuciture, simile ad un foulard di stoffa resistente, in assoluto materiale di origine naturale, da avvolgere e legare al corpo e all’interno, tra le pieghe della fascia, posizionare il neonato. Spesso l’acquisto della fascia per neonati è accompagnato da un manuale di istruzioni su come si mette; in assenza di questo su youtube esistono diversi tutorial sul tema.

Fascia Neonato come si mette

Fascia neonato come si metteUn metodo semplice e veloce per indossare la fascia è quello di prendere la parte media della stoffa, spesso contraddistinta da un segno colorato, appoggiarlo alla propria pancia, far passare le due estremità dietro la schiena incrociandoli all’altezza delle scapole e riportandoli sul davanti sopra le spalle. Tali estremità vanno ulteriormente passate sotto la parte in aderenza con il nostro addome, ancora una volta dietro la schiena, e ancora davanti annodandoli tra di loro.

Dovendo girare più volte attorno al corpo la lunghezza di tali fasce varia da almeno 4 metri fino ad arrivare anche a oltre 5 metri. Quindi nella scelta fate molta attenzione alla taglia che più che essere commisurata al peso e età del bambino ma alla costituzione di chi lo indosserà. La larghezza invece è più o meno standard di circa 80 cm.

Per posizionare il bambino basterà allargare una parte della stoffa che si trova dalla spalla alla nostra pancia, fare una specie di amaca dove infilare il bambino in quel lembo di stoffa.

Fascia Neonato: come scegliere

Esiste poi anche la versione della fascia Mei Tai che è un ibrido, una via di mezzo tra la fascia e il marsupio, è utile per quelli che non hanno ancora completa dimestichezza su come annodare una fascia porta bebè. E’ molto più simile al marsupio perché non è altro che un pezzo quadrato di stoffa resistente ai cui quattro angoli sono cucite delle strisce di stoffa da legare accuratamente. Nel quadrato si infila il bambino per sostenere il corpo del neonato e le fasce per fissare il tutto al corpo del genitore.

fascia mei taiIl Mei Tai è una fascia marsupio valida per tutte le fasce di età del bambino perché si adatta facilmente alla crescita semplicemente con l’utilizzo di più o meno stoffa per legare i lembi della stoffa tra di loro.

La fascia ad anelli è la meno comune in commercio ed è dotata di due anelli, per tale motivo questo tipo di fascia è detta fascia ad anelli, questi anelli posizionati alla estremità bloccano i due lembi di stoffa rendendo più facile e sicuro l’utilizzo di tale tipo di fascia.

Per la scelta della fascia, oltre che la lunghezza, un aspetto fondamentale è il tessuto, che deve essere di materiale naturale, traspirante, lavabile, resistente e soprattutto anallergico.

Continua a seguire il nostro sito per conoscere i migliori prodotti in vendita su Amazon.